Il digital marketing per le PMI: previsioni e opportunità 2018

digital marketing web agency milano RISING

Per essere al passo con i tempi bisogna conoscere le priorità e quindi i trend che determinano i consumatori per soddisfare i propri bisogni.

Nel 2018 emergeranno sempre più:

  • il bisogno dei clienti di una sempre maggiore personalizzazione del servizio;
  • l’utilizzo delle nuove tecnologie di automazione per supportare questa personalizzazione.

Cosa permetterà alle aziende di avere successo?

Secondo una ricerca di Salesforce condotta tra 3.500 leader di marketing distribuiti in vari Paesi del mondo, i team di digital marketing che ottengono maggior successo:

  • si concentrano sull’esperienza del cliente,
  • si coordinano con le vendite;
  • coinvolgono i consumatori su più canal

Tre guppi sono emersi dalla ricerca:

  • underperformer: quelli per niente soddisfatti del proprio investimento di marketing;
  • performer moderati: molto o per niente soddisfatti;
  • high performer: estremamente soddisfatti.

I leader di team altamente performanti e soddisfatti sostengono che il loro focus sia il reparto di customer experience che deve offrire al cliente la miglior esperienza possibile.

Vediamo una panoramica di ciò che ci attende nel 2018 e di come le PMI possano prepararsi.

Secondo un sondaggio di Infusionsoft condotto tra 1.000 piccoli imprenditori degli USA, il 71% degli intervistati proprietari di piccole imprese sostiene di pianificare l’utilizzo dei contenuti dei social media per ottenere e nuovi clienti nel 2018.

Ben tre quarti degli intervistati prevede di includere Facebook come parte della loro strategia di digital marketing sui social media il prossimo anno.

Il 46% dei piccoli imprenditori non sa però se la propria strategia di digital marketing funziona e solo il 28% degli stessi non prevede di aumentare il proprio budget per investire in marketing digitale. La maggior parte infatti vuole investire di più e:

  • il 38% in social media management;
  • il 30% in SEO;
  • il 24% in website analytics.

La grande sfida del 2018 sarà proprio questa: trovare tempo e risorse per implementare le proprie strategie.

  1. L’automazione si spingerà ancora più avanti:
  • i software genereranno fino al 20% di contenuti aziendali per i social media;
  • verranno utilizzate delle chatbot (chat intelligenti in grado di rispondere ai quesiti dei clienti) per fornire un rapido servizio d’assistenza ai clienti.
  1. Il video marketing, esploderà definitivamente nel 2018:
  • l’esperienza dovrà concentrarsi soprattutto sui primi 3 secondi, che catturano di più l’attenzione;
  • la motivazione per cui il video è stato creato dovrà essere fondamentale, il video è un mezzo per raggiungere uno scopo ma non può essere fine a sé stesso.
  1. Lo storytelling del content marketing, cioè la capacità di comunicare prodotti e marca raccontando delle vere e proprie “storie”, aiuteranno a creare la personalità dell’azienda e la fiducia nel pubblico. Aumenterà quindi l’introduzione di professionisti specializzati in copywriting nel team di lavoro sia che provengano da web agency che interni all’azienda.
  1. L’influencer marketing , fenomeno in continua ascesa lo sarà anche nel 2018. I consumatori sono infatti molto attenti a seguire gli influencer preferiti e i marchi che loro consigliano. In più per il contenuto prodotto, gli influencer appaiono di sicuro più autentici di uno spot in TV.

Per andare incontro a questo cambiamento le nuove piattaforme di influencer marketing aiuteranno a occuparsi di alcuni compiti che richiedono tempo per gli operatori marketing:

  • la ricerca di influencer rilevanti;
  • la gestione delle relazioni con loro;
  • la misura del successo dei loro post.

E nel 2018 questa triplice relazione Influencer – Brand – Web Agency sarà sempre più stretta.