Cosa sbagliano le Web Agency di Milano nell’ottimizzazione SEO?

ottimizzazione seo web agency milano

Cinque gli errori comuni che vengono commessi dalle Web Agency Milano nell’ottica SEO durante la produzione di contenuti per il web.

Le Web Agency Milano stanno acquisendo maggiore consapevolezza di come un content marketing mirato e un SEO di alto livello possano essere utilizzati insieme al fine di trasformarsi in un potente strumento. Grazie a questa strategia è possibile rafforzare l’autorità del proprio sito e generare un traffico maggiore sul web.

L’ottimizzazione SEO è un insieme di strategie che mettono in evidenza un sito così che possa essere trovato più facilmente dai motori di ricerca nel momento in cui l’utente digita determinate parole chiave. Come strumento di marketing il SEO può essere definito come una calamita che attrae gli utenti interessati ad un determinato argomento, prodotto o servizio.

Il SEO riguarda molteplici pratiche ed aspetti come: la struttura, il codice HTML, i contenuti testuali, la gestione dei link in entrata e in uscita.

Nonostante la conoscenza e la consapevolezza delle Web Agency Milano riguardo questo tema, ormai fondamentale per una strategia marketing di successo, sono ancora molti gli errori che vengono commessi e le imprecisioni che dovrebbero essere corrette.

  1. Ottimizzare i contenuti basandosi esclusivamente sulle parole chiave è un errore che spesso viene commesso da coloro che creano e gestiscono la sessione news di un sito. Difatti non tutti i blog di successo sono focalizzati esclusivamente sul SEO. Fattori come il contenuto svolgono un ruolo fondamentale: alcuni blog basandosi su un contenuto eccezionale e unico in soli sei mesi hanno raggiunto più di 50.000 visualizzazioni alla pagina.
  2. I collegamenti interni hanno la stessa rilevanza dei link esterni ma non vengono sfruttati come dovrebbero. I collegamenti interni attribuiscono maggiore importanza al sito e permettono ai motori di ricerca di capire quali siano le pagine web più rilevanti. Inserire 1-2 link a vecchi articoli porterà a lungo termine a una maggiore notorietà.
  3. Non bisogna mai dimenticarsi dei vecchi articoli, ma sempre ricordarsi di averli scritti e metterli in evidenza. Ci sono alcuni metodi utili per promuovere i vecchi contenuti:
  • Autoresponders: i nuovi abbonati al blog non hanno visto i vecchi articoli quindi è buona pratica pianificare e-mail che colleghino ai contenuti passati.
  • Promozione social continua: utilizzando i Social Network è possibile pubblicizzare vecchi articoli e contenuti finiti in fondo al sito.
  • Menzioni Guest-posting: una pratica che consiste nell’invitare altri bloggers a scrivere loro articoli sul nostro blog.
  • Aggiornare i vecchi articoli: è possibile farlo aggiornando vecchi link con altri più recenti come nel caso di fonti esterne che hanno modificato il contenuto con qualcosa di più attuale.
  1. Non solo qualità ma anche quantità: non è possibile classificare le parole chiave se non si hanno contenuti per indirizzarle. È importante scrivere molti contenuti per non ridurre il traffico SEO all’interno del sito web. HubSpot ha pubblicato una statistica sostenendo che le aziende che popolano il blog con più di 16 contenuti al mese ottengono un traffico di 3,5 volte superiore rispetto alle altre.
  2. Non investire esclusivamente su articoli a lungo termine e con molte parole. I contenuti lunghi sono diventati molto popolari ma hanno degli aspetti negativi: difatti un lettore è solito dedicare in media 37 secondi alla lettura di un articolo non avendo il tempo materiale per poter leggere 500 o 600 parole. Bisogna soffermarsi particolarmente sulla parte iniziale del testo, dove il lettore pone maggiore attenzione e si sofferma per capire se l’articolo potrebbe essere di suo interesse. Inoltre, la qualità di un articolo non si deduce dalla lunghezza dello stesso.

Le Web Agency Milano e di tutta Italia devono strutturare maggiormente il SEO e utilizzarlo per strategie di marketing volte al successo dell’azienda, cercando di evitare alcuni errori che potrebbero invece produrre l’effetto opposto.

Your above the fold CSS (copy the text bellow) :