Social Engagement: cos’è e come incrementarlo

Social Engagement Rising web agency

La buona riuscita di una campagna di Social Media Marketing non si misura semplicemente guardando il numero di followers che una pagina o un account ha, ma l’engagement. e una buona web agency lo deve sapere e riuscire a trasmettere ai propri clienti.

Cos’è il Social Engagement? Una tecnica per conoscere i propri clienti sul web e creare un rapporto personale che aumenti il tasso di conversione delle vendite effettuate. Come ogni altro rapporto sociale, reale o virtuale, si basa sull’ascolto, la comprensione, la partecipazione e lo scambio con l’altro.

Uno degli obiettivi principali di una campagna di Social Media Marketing, è quello di cercare di far interagire gli utenti con le pagine e gli account e, attraverso questo coinvolgimento, fidelizzare il cliente verso un determinato brand. Molto importante quindi il momento in cui le persone vedono un post di un account social e decidono di condividerlo, commentarlo o mettere un Mi Piace.

La quantità di contenuti prodotti oggi sul web è estremamente vasta e il consumatore ha una ampia scelta: per catturarne l’attenzione gli esperti di marketing dovrebbero quindi investire in contenuti divertenti e interattivi che invoglino a essere condivisi sui social.

Alcuni modi per far aumentare il coinvolgimento degli utenti:

  • Immagini e Video: hanno un significato diretto, immediato e, se uniti a un breve testo che riassuma il concetto, consentono maggior visualizzazioni;
  • Contenuti e Infografiche Interattive: domande incorporate che compaiono nelle risposte, mappe che raccontano una storia e GIF animate, ad esempio. Catturano subito l’attenzione in quanto uniscono immagine e movimento;
  • Contest e Quiz: utilizzabili per aumentare la consapevolezza del marchio o misurare l’interesse dei clienti. Ottimi metodi per incrementare il social engagement sono sia fornire un punteggio che gli utenti possono condividere sui loro canali di social media sia la possibilità di vincere qualcosa;
  • Sondaggi: sollecitare un feedback in tempo reale, coinvolgere attraverso sondaggi nelle storie di Instangram e su Twitter e, per ottenere i massimi risultati, rimandare al sito web;
  • Dirette Streaming: i video social generano il 1200% di share in più rispetto a testo e immagini. Funzionano perché sono autentici e personali. Mettere un volto dietro al brand o svelare i retroscena degli eventi permette alle persone di connettersi empaticamente di più all’identità del marchio aziendale;
  • Meme: immagini divertenti che attingono a riferimenti culturali contemporanei, spesso modificate con delle scritte, offrono un ottimo modo per mostrare l’autoironia del brand stesso;
  • Utente Medio: decidere cosa e in che fascia oraria pubblicare in base al nostro target, di cui avremo individuato sesso, età e caratteristiche base;
  • Citazioni Motivazionali: le persone sono alla ricerca di contenuti visivi e spensierati, facili da elaborare, condivisibili facilmente e rapidamente. La regola è: se una citazione mi fa pensare e mi fa sorridere, altri potrebbero trovarlo piacevole.

Si può osare utilizzando citazioni non pertinenti al proprio campo, sovrapponendo la citazione a un’immagine che faccia passare in modo metaforico il messaggio che si vuole trasmettere.

Il Social Engagement è la risposta agli attuali trend del marketing, che vedono sempre più al centro la figura del cliente, trasformato da fruitore passivo in un consumatore attivo. Sfruttando le ultime tecnologie di comunicazione, permette ai business di avere una marcia in più perché offre l’occasione di dialogare con i destinatari del proprio lavoro, costruendo una relazione. Ascoltando le loro opinioni e commenti, le aziende possono modificare la produzione e la promozione in risposta alle richieste del mercato, ma allo stesso tempo hanno la possibilità di intuire e anticipare i desideri del pubblico così da influenzarli verso le merci e i servizi che offrono.

Il coinvolgimento delle persone, infatti, orienta l’attività aziendale verso le richieste del pubblico, individuandone desideri e stuzzicando fantasie e trasformando i potenziali clienti prima in follower, fan e lettori e poi, in ultimo luogo, in clienti fidelizzati.

Il Social Engagement innesca un circolo virtuoso di socializzazione che porta i consumatori fidelizzati a condividere prodotti e pubblicizzare contatti dell’azienda spontaneamente, in modo da influenzare a loro volta le scelte d’acquisto di amici, parenti e altre persone del pubblico target che condividono i loro interessi.

Influenzare senza costringere è un aspetto basilare che la web agency che supporta l’azienda o il brand deve ricordare: a differenze di campagne pubblicitarie tradizionali, che impongono al pubblico un prodotto dall’alto, il Social Engagement stimola la curiosità del cliente e lo porta a orientarsi verso un prodotto senza forzature. Le condivisioni, i link, le opinioni e i commenti naturali, con la visibilità su motori di ricerca e portali di settore, sono la carta più efficace che si possa giocare sul web, per non far mai smettere di parlare di sé anche indirettamente quando non si sta facendo pubblicità diretta.